Stai Leggendo
Smart Working: 5 errori da evitare

Smart Working: 5 errori da evitare

smart working errori

I 5 errori più comuni di chi lavora da casa in smart working

In questo articolo descriveremo alcuni degli errori più comuni che si fanno mentre si lavora in smart working. Prima di cominciare, però, dobbiamo specificare la differenza tra smart working e lavoro da casa, o telelavoro. Infatti, questi due non sono la stessa cosa!

Cos’è lo smart working

Lo smart working è una tipologia di lavoro che mira ad aumentare la produttività e l’efficienza di un’azienda. Esso presuppone una certa flessibilità di orari e luoghi, attraverso una cooperazione a distanza tra dipendenti. 

In poche parole, si può lavorare stabilendo i propri orari, nei posti più disparati, purché si raggiungano degli obiettivi prefissati.

Naturalmente, l’azienda deve fornire non solo degli strumenti ottimali per questo scopo, ma anche supporto e sostegno a distanza. Inoltre, essa stipula dei contratti appositi per adottare lo smart working.

Da ciò si può intuire che poche persone lavorano in condizioni pressoché accettabili. Perciò, è importante capire come poter lavorare nelle condizioni migliori possibili.

Errori più comuni nel lavoro da casa

A causa delle diverse contingenze causate dalla pandemia, molte aziende hanno deciso di far lavorare i dipendenti da casa.

Tuttavia, questi provvedimenti si traducono facilmente in un lavoro con orari prefissati, in luoghi improvvisati e con strumenti propri. Tutto ciò non ha niente a che fare con lo smart working.

In aggiunta, i contratti rimangono standard, non tenendo conto del cambiamento di modalità lavorativa.

Se lavori obbligatoriamente dalle 9 fino alle 18, con un capo che ti controlla nel frattempo, non è smart working. Semplicemente, stai lavorando in condizioni atipiche, e temporanee.

Oggi molte persone lavorano da casa, senza sapere che ci sono dei modi precisi per farlo. 

Infatti, se non si adottano delle misure particolari, si rischia di accumulare stress, alterando il nostro Work-life balance.

Perciò, di seguito elencheremo 5 errori da evitare, per far coesistere al meglio il lavoro con la vita privata, ed essere più produttivi.

Gli errori da non fare per rendere il lavoro da casa smart

1. Cambiare frequentemente postazione di lavoro

Quanti di noi lavorano in cucina, nella propria stanza da letto oppure in salotto, magari anche nella stessa giornata?

Niente di più sbagliato. Cambiare frequentemente postazione di lavoro crea disagio e insicurezza, aumentando la distrazione.

È preferibile scegliere una postazione fissa, preferibilmente una stanza dedicata soltanto al lavoro. Ben illuminata e con i rumori di sottofondo ridotti al minimo.

Se ciò non è possibile, procurati dei separé, per fare in modo di non essere distratto quando lavori.

Inoltre, il separé è molto utile anche per chiudere il tuo “ufficio” quando finisci. Per riposarti in maniera ottimale, è necessario staccare anche mentalmente e visivamente dalla tua postazione.

Proprio per questo motivo, è sconsigliato per esempio studiare nella propria stanza da letto, o dove si svolgono anche altre attività.

2. Essere disordinati

Molti studi di psicologia hanno evidenziato delle chiare associazioni tra il disordine fisico e quello mentale. Infatti, se tieni il tuo ufficio o postazione di lavoro in modo disordinato, non è una buona abitudine.

La tua scrivania può essere considerata come la tua testa, e le cose che usi come i tuoi pensieri. Se hai tanti oggetti sparsi qua e là, rischi di non trovare quelli che ti servono al momento giusto.

Inoltre, il disordine può inficiare in modo determinante anche sulla tua produttività, e sulla tua performance.

3. Lavorare fuori orario

Se puoi scegliere gli orari in cui lavorare, è preferibile che essi siano abbastanza regolari. Svegliarsi di notte per finire un’attività lasciata incompiuta, oppure cenare davanti al pc, crea dei danni a lungo termine.

Lo stress è un nemico silente, che spesso manifesta i suoi effetti quando ormai non possiamo fare più nulla.

Se hai degli orari prestabiliti, come la maggior parte delle persone, cerca di disconnetterti il più possibile finita la giornata lavorativa.

L’organismo ha bisogno di collegarsi con le nostre abitudini. Per esempio, se pranzi tutti i giorni alle 13, pian piano la sensazione di fame ti verrà proprio in quel momento.

Se invece cambi frequentemente gli orari delle tue abitudini, l’organismo non si sintonizzerà mai con le tue esigenze. Mangerai senza avere fame, oppure avrai fame in orari improbabili. 

Allo stesso modo, se l’orario di lavoro è piuttosto regolare, anche le tue energie mentali saranno ottimali in quel range di tempo.

4. Utilizzare strumenti non professionali

Catapultarci verso una situazione lavorativa nuova, come quella del telelavoro, ci ha portato all’improvvisazione.

Guarda Anche
Come essere produttivi

Riunioni online con rumori casalinghi di sottofondo, connessione instabile, postazioni improbabili. Tutto ciò potrebbe ricadere anche sulla tua professionalità, magari che ti ha contraddistinto per anni.

Cerca di utilizzare degli strumenti adatti come device audio adatti, microfono, piattaforme specializzate a seconda delle tue mansioni. 

Tutto ciò sarà utile sia alla tua performance, che alla tua efficienza e rispettabilità nel mondo lavorativo.

5. Non monitorare i tuoi obiettivi

La maggioranza delle persone non viene retribuita in base alla qualità del proprio lavoro, bensì in base al tempo impiegato.

Dunque, perché dovresti monitorare la tua performance se non vieni retribuito in base alla stessa?

Tutto dipende in base ai tuoi obiettivi, non quelli della tua azienda. Se il tuo lavoro non ti crea degli stimoli, non è necessario lavorare sulle tue performance.

Tuttavia, se invece vuoi crescere professionalmente ed evolverti nel tuo lavoro, dovrai controllare spesso i tuoi progressi. Tutto ciò va aldilà delle richieste del tuo datore di lavoro.

Perciò, cerca di evitare al minimo i ritardi e le incombenze, e utilizza degli strumenti adatti per poterlo fare.

Conclusioni 

Molti di noi si sono interfacciati da poco con la realtà del lavoro da casa. Tuttavia, questo mondo esiste già da molto tempo, con regolamentazioni ben definite, che tutelano lavoratori e titolari. 

Purtroppo ancora molte aziende non si sono adattate allo smart working, invadendo di fatto anche il tempo libero dei dipendenti. 

Perciò, è importante adottare delle misure, per tutelare noi stessi e il nostro lavoro, ed essere anche più produttivi.

Se desideri dare una svolta alla tua vita professionale, Limitless Success è a tua disposizione con corsi e coaching di sviluppo personale per costruire la giusta carriera e prendere migliori decisioni finanziarie e di vita.

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Vedi commenti (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Copyright © 2020 Alpha4All Limited

Torna all'inizio