Stai Leggendo
Routine serale: le regole per riposarsi bene

Routine serale: le regole per riposarsi bene

Routine Serale

Perché è importante avere una routine serale e come costruirla

Perché una routine serale? Volgio farti questa domanda. Spesso la mattina ti capita di svegliarti già stanco, assonnato e privo di energie? Questo avviene probabilmente perché non hai dormito bene, e i motivi possono essere di varia natura.

La mancanza di sonno accumulata nel tempo provoca spesso malumore, irritabilità, e riduce sensibilmente le nostre prestazioni durante la giornata. Talvolta, nemmeno ci accorgiamo di non aver riposato bene, questo accade perché pian piano ci abituiamo allo stress. Tutto questo, però, inciderà sull’indomani, sul tuo lavoro e sulla qualità della vita.

Perciò, come fare per dormire meglio e iniziare la giornata più energici e produttivi?
Di seguito ti elencherò alcune abitudini serali consigliate per conciliare il sonno e per facilitare il risveglio.

Benefici di avere una routine serale

Tra il momento di veglia e quello del sonno profondo c’è una fase di transizione. L’importanza da attribuire a questa fase è notevole, perché da essa derivano poi tutte quelle successive, compreso il risveglio. Perciò, il modo in cui ci addormentiamo è uguale a quello in cui ci risvegliamo il giorno dopo. Se mi addormento stressato e nervoso, poi mi sveglierò allo stesso modo.

Avere una sana routine serale, quindi, serve proprio a predisporci al rilassamento. Questa night routine necessita di una serie di azioni, che puoi gestire a seconda dei tuoi gusti. Tali azioni ci preparano per la notte, per riposare al meglio, alleviando anche i disturbi del sonno.

Inoltre, questa routine rappresenta anche un momento in cui si sta un po’ con se stessi, vista la frenesia del giorno. In questo momento si può anche cogliere l’occasione per spunti di riflessione sulla propria vita.

Come costruire la propria routine serale e azioni consigliate

La prima cosa da considerare è che la routine serale non deve essere una serie noiosa di azioni fatte sempre allo stesso modo. Per “routine” si intende adottare una serie di abitudini che aiutano a stare meglio.

Nel dopocena bisogna ritagliare un momento per se stessi prima di andare a dormire. Questo tempo può variare tra una mezz’ora oppure anche un paio d’ore a seconda delle proprie esigenze. In questo lasso di tempo si deve cercare di predisporsi al rilassamento e alla calma, preferibilmente in solitudine.

Di seguito ti elencherò una serie di abitudini da poter intraprendere e predisporci al meglio per la notte.

Cenare presto

È molto importante cenare presto, e far passare almeno tre ore dalla cena fino a quando si va a letto. Questo perché dopo le 20 il metabolismo rallenta, come un po’ tutti i processi. L’organismo durante le ore serali produce meno secrezioni digestive, rendendo più complicato lo smaltimento dei cibi. Perciò, è preferibile anche cenare con qualcosa di leggero.

Inoltre, è consigliabile lavare pentole e piatti subito dopo aver cenato, perché darà un senso di tranquillità per l’indomani. Svegliarsi con una pila di piatti sporchi nel lavello non sarebbe l’ideale per cominciare la giornata.

Naturalmente, bisogna evitare alcolici o sostanze eccitanti come caffè e thè. Se hai difficoltà a prendere sonno, dopo cena puoi prepararti una tisana rilassante oppure una camomilla.

Svolgere attività poco impegnative e rilassanti

L’attività fisica, il lavoro, lo studio, sono tutte attività stimolanti. È preferibile evitarle prima di dormire. Il cervello necessita di tempo per abbassare il livello di guardia, se lo stimoliamo fino a tardi ci metterà di più per spegnersi. Conseguentemente, ci metteremo più tempo per addormentarci. Dunque, sarebbe indicato anche spegnere il telefono. Usarlo prima di addormentarsi aumenta le probabilità di incorrere in disturbi del sonno.

In aggiunta, è consigliato anche evitare notiziari oppure trasmissioni impegnative in TV in questa fascia oraria. Ad esempio, si può guardare un film leggero, come una commedia, usando uno schermo non troppo luminoso. Dopo cena, si può anche coltivare un hobby rilassante, come lavorare a maglia, praticare yoga o ascoltare musica.

Andare a dormire regolarmente

Un’altra cosa molto importante, soprattutto per chi soffre di insonnia, è cercare di andare a dormire sempre allo stesso orario. L’organismo si abitua alle nostre abitudini. Ad esempio, crea il senso di fame nell’orario in cui di solito mangiamo. In egual modo, se tendiamo ad andare a dormire nella stessa fascia oraria, tenderà ad indurci al sonno proprio in quel momento.

Se necessiti di più ore di riposo, o dovresti alzarti presto la mattina, cerca di anticipare l’orario in cui vai a dormire. Solitamente, 7 o 8 ore bastano per svegliarci ben riposati.
Importantissimo, inoltre, è anche prepararci al meglio per dormire in modo continuo. Per esempio, se hai bevuto molto cerca di andare in bagno prima di prendere sonno. Oppure, se stai sul divano, non ti addormentare prima di metterti sul letto. Interrompere il sonno, anche per necessità, col tempo può creare difficoltà a dormire.

Programmare il giorno dopo, soprattutto la mattina

Un’abitudine molto importante da inserire nella nostra routine serale è quella di programmare brevemente il giorno dopo. L’importanza di ciò deriva dal fatto che anche per decidere come vestirci o che cosa mangiare spendiamo energia.
Quest’ultima possiamo definirla come “energia decisionale”.

La nostra efficienza mentale è limitata, ogni giorno la consumiamo con il lavoro e le diverse attività. La utilizziamo nel momento in cui dobbiamo controllare le nostre azioni, e anche quando dobbiamo prendere decisioni. Esaurire in anticipo l’energia decisionale aumenta la probabilità di rinviare le scelte importanti o di sbagliarle. Anche le decisioni banali consumano energia mentale, perciò è consigliabile anticiparle la sera prima.

Zuckerberg, come avrai notato, si veste sempre allo stesso modo. Il motivo è proprio per risparmiare l’energia decisionale per le scelte più determinanti. Anche Steve Jobs indossava sempre dei jeans e un maglioncino nero.
Dunque, programma in anticipo come vestirti domani, che cosa mangiare e le attività da fare.

Meditare

Come anticipato prima, prendersi un momento per se stessi è fondamentale. Durante questo lasso di tempo si ha l’occasione di uscire per un attimo dalla bolla della frenesia della quotidianità. Possiamo vedere la nostra vita da un altro punto di vista, con la riflessione e la meditazione.
Le domande da porci sono:

  • Cosa è andato bene oggi?
  • Cosa posso migliorare?

Inoltre, è fondamentale anche praticare la gratitudine. Se hai passato una giornata stressante e sei nervoso, stenditi per qualche minuto e pensa a cosa sei grato della tua vita. Questo è uno strumento molto potente per cambiare umore e tutta la fisiologia del corpo, ti permette di dormire meglio.

Le regole per dormire bene e svegliarsi meglio

Abbiamo visto una serie di abitudini da poter inserire nella nostra routine serale. Tuttavia, bisogna fare le cose che ci fanno stare bene, non solo ciò che è convenzionale.
Ognuno di noi ha dei rituali di rilassamento differenti, ad esempio ci sono persone che non riescono ad addormentarsi senza una tazzina di caffè dopo cena. L’importante, però, è ritagliare un momento serale per un piccolo esame di coscienza.
Ciò ti permette di facilitare il riposo, di risvegliarti sereno e di guardare per un attimo la tua vita dall’esterno.

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
1
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Copyright © 2020 Alpha4All Limited

Torna all'inizio