Stai Leggendo
7 consigli per conversazioni a prova di introversi

7 consigli per conversazioni a prova di introversi

Consigli per conversazioni a prova di introversi | Limitless Success Blog

Come rompere il ghiaccio nelle conversazioni: la guida per introversi con 7 consigli utili

Hai mai notato quante conservazioni iniziano con queste 2 parole: “Come stai?”. Ti sei mai chiesto se fosse solo un gesto educato o se la persona volesse davvero sapere come stavi?

Sono rimasta scioccata quando nella mia adolescenza ho scoperto la dura verità. È una convenzione sociale, qualcosa che le persone chiedono ma non vogliono veramente sapere. Si aspettano solo che tu dica: sto bene grazie, e tu? Me l’ha detto un mio professore, dritto in faccia, mentre gli raccontavo di un mio problema, ed è così che ho capito.

La buona notizia è che non deve essere così per forza. Se vuoi cambiare la situazione, puoi! Vediamo insieme come cambiando il modo in cui parli e fai semplici domande, puoi rompere il ghiaccio in modo costruttivo ed efficace. Ecco 7 consigli utili per rompere il giacchio nelle conversazioni a prova di introversi

Guida per introversi: 7 consigli per dare una svolta alle tue conversazioni

1. Evita di chiedere “Come stai”

Secondo i ricercatori di Harvard che hanno condotto uno studio nel 2017, la chiave per una comunicazione iniziale efficace, sono le domande di follow-up.

In una serie di esperimenti, i ricercatori hanno analizzato più di 300 conversazioni online e hanno scoperto che le persone a cui erano state poste domande di follow-up più significative avevano trovato l’interlocutore molto più simpatico. E hanno fatto il test nel mondo degli appuntamenti, dove si vuole davvero fare colpo!

I ricercatori hanno spiegato i loro risultati come segue: “Quando le persone pongono più domande, vengono percepite come più reattive, un costrutto interpersonale che cattura l’ascolto, la comprensione, la convalida e la cura”.

2. Scegli accuratamente la prima domanda

Se ti trovi spesso a una riunione di lavoro o a scuola, probabilmente hai notato che si inizia sempre con delle domande per rompere il ghiaccio. Questo è un normale comportamento umano che consente alle persone di connettersi prima di mettersi al lavoro.

In questo contesto puoi seguire il metodo A.C.T. per iniziare il tuo incontro facendo una buona impressione:

A – sta per autenticità. Chiedi cose che vuoi veramente sapere.

C – sta per connessione. Stabilisci una connessione con il tuo pubblico.

T – sta per tesoro. Scegli un argomento di discussione prezioso per te, che faccia capire al tuo interlocutore il tuo valore e che è bello parlare con te.

Alcuni esempi possono essere:

  • Quali sono i tuoi obiettivi per la settimana?
  • Non vedi l’ora che arrivi quell’evento?

Cerca di evitare, se possibile, tutto ciò che riguarda le notizie, tranne se sai che è qualcosa che interessa davvero a te, il tuo capo o i tuoi colleghi.

3. Vivi nel presente: ascolta e osserva

Le relazioni non si costruiscono in un giorno, dobbiamo riconoscerlo. Ma puoi comunque trovare argomenti ed informazioni interessanti per stabilire un primo contatto tra le cose che vengono dette nel corso della riunione stessa. 

È stato detto qualcosa su cui puoi relazionarti e che puoi approfondire? C’è qualcosa nella sala riunioni che potrebbe essere materiale di conversazione? Usalo!

Ad esempio, sai che sta succedendo qualcosa di importante in azienda e le persone con cui stai parlando ne saranno influenzate? Invece di chiedere loro “Come stai”, sii più specifico e chiedi qualcosa del tipo: “Quanto è difficile / facile per te adattarti a questo cambiamento”.

Sarai sorpreso, questo porterà a una discussione molto più approfondita. Non sarebbe mai successo se non l’avessi chiesto.

4. Non aver paura di condividere le tue buone notizie nelle conversazioni

È successo qualcosa di significativo nella tua vita? Dillo. 

La maggior parte delle persone, soprattutto se sono tuoi colleghi, vuole davvero saperne di più sugli altri. 

Guarda Anche
Come connettersi con gli altri

Un esempio potrebbe essere: tuo figlio ha fatto il suo primo concerto o il tuo animale domestico ha subito un intervento chirurgico e tutto è andato bene. È sempre meglio condividere notizie positive.

Puoi usare questa semplice tecnica anche a parti invertite. Ad esempio, se sei nuovo in un’azienda e guidi un team. Potrai iniziare il tuo primo incontro girando per la stanza e chiedendo a ogni persona di dire una cosa interessante che è accaduta di recente nella loro vita. Come risultato di quella condivisione momentanea, hai permesso a tutti di sentirsi più personalmente e genuinamente connessi l’uno con l’altro.

5. Parla quando hai qualcosa da dire

Che la riunione sia di persona o tramite video-conferenza, parla. E fallo non appena hai qualcosa da dire (senza interrompere gli altri, ovviamente).

In questo modo eviterai che qualcun altro dica quello che volevi dire tu e ti assicurerai di avere il tuo posto nella conservazione, non lasciandoti sopraffare da persone più loquaci di te. Insomma, come prendere due piccioni con una fava.

6. La comunicazione non verbale è importante!

Il nostro cervello inconscio rileva il tono di voce, i gesti e il contatto visivo mentre ascoltiamo le altre persone. E questo si aggiunge al modo in cui percepiamo e ricordiamo le altre persone.

Ho 2 suggerimenti rapidi per assicurarti di prenderti cura anche della comunicazione non verbale.

  • Al telefono, sorridi mentre parli. Risuonerà nella tua voce e metterà l’altra persona a suo agio senza che nemmeno se ne accorga.
  • Per le riunioni di persona, mantieni il contatto visivo con la persona che sta parlando. In questo modo saprà che stai ascoltando e si sentirà capito.

Non è solo quello che dici, ma come lo dici, che aiuterà gli altri a connettersi con te.

7. Fallo e basta!

Essendo io stessa introversa, capisco quanto possa essere difficile impegnarsi nelle conversazioni di circostanza. Ma se utilizzerai le semplici tecniche che ho condiviso con te oggi, ti prometto che trasformerai quelle domande senza senso che odi così tanto in conversazioni profonde che non vedrai l’ora di fare. Ed è questo che fa la differenza e lascerà un segno negli altri.

Fammi sapere come te la stai cavando nei commenti qui sotto!

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Vedi commenti (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Copyright © 2020 Alpha4All Limited

Torna all'inizio