Stai Leggendo
Come essere produttivi in 10 step

Come essere produttivi in 10 step

Come essere produttivi

10 modi per essere più produttivi

Come essere più produttivi? Siamo stati cresciuti con l’idea che più si lavora, più si è occupati e più otterremo risultati. Ma quante persone conosci che adottando questo tipo di atteggiamento hanno raggiunto il successo personale o finanziario?

Sappi che più sei affaccendato, meno sarai produttivo. Tutti abbiamo 24 ore, ma come mai qualcuno in quell’arco di tempo ottiene risultati straordinari a differenza di altri? Vediamolo insieme.

In questo articolo ti svelo le 10 tecniche e le cattive abitudini da abbandonare per essere più produttivi a casa, nel lavoro, nello studio e nella tua routine. Ti dirò di più: puoi mettere in pratica questi metodi fin da subito.

“Gli analfabeti del futuro non saranno quelli che non sanno leggere o scrivere, ma quelli che non sanno imparare, disimparare, e imparare di nuovo.”

Alvin Toffler

Essere produttivi nello studio, nel lavoro e a casa in 10 mosse

La legge dell’80/20 e la produttività.

Sei sempre indaffarato e non hai mati tempo per goderti le gioie della vita? Prenditi un po’ di tempo per rispondere a questa domanda. Qual è il 20% delle fonti che causa l’80% dei tuoi risultati e dalla tua felicità?

Appena le hai trovate, concentrati solo su di esse, il restante delle fonti come avrai capito, non produce risultati che desideri. Concentrati su quel 20% e vedrai come i tuoi risultati cambieranno.

Per essere produttivi bisogna eliminare, no aggiungere.

Legge di Parkinson per concentrarti sugli obiettivi

Cyrill Northcote Parkinson, storico inglese che lavorò nel servizio inglese britannico, osservò come la percezione della difficoltà e dell’importanza di un compito aumentino in rapporto al tempo assegnato per la sua esecuzione.

Stringi i tempi, devi finire un compito che ha scadenza tra un mese? Riducilo a una settimana. Vedrai come la pressione del tempo ti costringerà ad essere più produttivo e a concentrarti sull’obiettivo.

Cosi, non avrai altra scelta che fare l’essenziale per portarlo a termine entro la  scadenza pre-stabilita.

Evita la To do list e aumenta la tua produttività

Le legge dell’80/20 e quella di Parkinson assumono un ruolo importante nella programmazione e nella nostra produttività e inducono a fare l’essenziale. Sembra controproducente. Tuttavai, fare l’essenziale accelererà e concretizzerà il raggiungimento del tuo obiettivo.

Evita categoricamente la classica lista delle cose da fare, ti terrà solamente occupato ma non ti aiuterà ad essere veramente produttivo. Se fossi costretto a dover lavorare solo due ore al giorno, in quali cose dedicheresti attenzione? Quali sono le due cose che facendo oggi, porterebbero veramente valore al tuo lavoro e alla tua vita?

Poniti due obiettivi giornalieri, non di più e dedicati solamente ad essi, il resto può aspettare o quanto meno non è così importante.

Prenditi il tuo tempo libero

È fondamentale prendersi due giorni liberi a settimana nei quali non devi pensare al lavoro. Il nostro cervello è simile ad un motore di automobile, se messo sotto sforzo per un tempo prolungato è più che naturale che ne risenta. Dobbiamo trattare la nostra materia grigia con assoluto rispetto e delicatezza. Capire quando è sotto sforzo e lasciarla riposare.

Ricorda, per ottenere determinate prestazioni, la nostra mente deve essere in grado di fornirle e se siamo stanchi diventa alquanto difficile essere produttivi.

Tecnica del pomodoro

Il nostro cervello ha una capacità di attenzione che varia dai 30 ai 45 minuti. Dopo di che, comincia a rallentare e fatica ad apprendere informazioni. Ecco, allora che ci viene in aiuto “la tecnica del pomodoro”, inventata da Francesco Cirillo negli anni 80.

Spezzetta il tuo lavoro in blocchi, appunto chiamati pomodori, ognuno dei quali dalla durata di 25 minuti. In quel lasso di tempo elimina le distrazioni, silenzia i tuoi dispositivi e immergiti nel tuo lavoro.

Quando finisce il pomodoro, rilassati e prenditi 5 minuti di pausa, dopodiché buttati a capofitto per altri 25 minuti nelle tue attività. Ogni 4 pomodori prenditi 25 minuti di pausa. Vedrai che cosi facendo la tua produttività aumenterà esponenzialmente.

Piccolo consiglio, usa il cellulare solo nelle pause e concentra in esse le possibili distrazioni che  porterebbero a vagare la mente nelle tue attività.

Organizza le commissioni perdi tempo

“Devo rispondere alle email, poi devo passare in lavanderia e mannaggia devo finire di chiamare tutti i clienti! Ah che schifo di giornata, non vedo l’ora che di stendermi nel letto e non pensare più a niente!”

Magari le azioni cambieranno, ma scommetto che anche tu ti sia ritrovato in questa situazione.

Organizza un giorno a settimana dove svolgi tutti quei compiti perdi tempo, come andare a fare la spesa, fare le pulizie, andare in posta o in banca, rispondere alle email etc.

Il resto dei giorni la tua mente sarà libera da possibili distrazioni e impegni, così potrai dedicarti esclusivamente ai tuoi obbiettivi e aumentare la tua produttività.

Guarda le email una volta al giorno verso mezzogiorno, è l’orario dove se ne spediscono di più.

Non aver l’ansia di perdere qualcosa di importante, le emergenze sono raramente tali, e in ogni caso, se è veramente urgente troveranno un altro modo di contattarti.

Importanza di una routine

La nostra giornata dipende molto da come iniziamo la mattina. Avere una routine mattutina è essenziale per essere produttivi ed assettare la nostra mente a non essere invasa e turbata dagli eventi esterni. Rimanere focalizzati sulle cose importanti è vitale per il completamento di esse. Ma esattamente cosa fare nella routine?

  • Medita. È scientificamente provato che la meditazione aiuta l’apprendimento, la memoria e la gestione della nostra emotività. È un grande alleato, non privatene.
  • Visualizza. Visualizzare i tuoi obiettivi ogni mattina influenzerà la tua mente e senza che tu te ne randa conto, essa si muoverà per raggiungerli.
  • Scrivi o disegna. Disegnare una mappa che rappresenti il percorso per raggiungere l’obiettivo farà chiarezza alla tua mente e giorno dopo giorno, questo assumerà un aspetto sempre più realistico.

Leggi! La tua vita cambierà

Facciamo finta che ogni mattina mettiamo la sveglia 30-40 minuti prima del nostro orario abitudinario, e utilizziamo quei minuti per leggere un libro su un determinato argomento. Possibilmente che ci aiuti alla realizazzione del nostro obiettivo, cosa succederebbe?

Guarda Anche
Cibi che danno energia in estate e non solo

In media, in 30 minuti si leggono dalle 15 alle 25 pagine. Un libro, di norma ne contiene dalle 200 alle 400, quindi, si può concluderne uno in 7-10 giorni. Vale a dire 3-4 libri al mese, dato che varia in base alla velocità di lettura e dal numero di pagine. Con questa media, si riuscirebbe a leggere dai 36 ai 48 libri all’anno. Un universitario per laurearsi, secondo le statistiche, ne legge 52.

Dato che gran parte della popolazione mondiale legge meno di un libro all’anno, non pensi che avresti giusto un piccolo vantaggio produttivo rispetto al resto del mondo?

Programma il fine settimana

Ogni fine settimana, programma quella successiva, ricordando che per essere veramente produttivo, devi togliere, no aggiungere! La tua attenzione deve andare sulle cose di valore. Non cercare di inventare cose da fare per evitare quelle importanti. Devi essere onesto con te stesso.

Poni l’attenzione sul 20% delle cose che veramente cambiano la tua vita, non fare l’errore di evitarle perché sono più difficili, altrimenti non ci saranno cambiamenti.

Annota i tuoi errori e i tuoi successi

“Il fallimento è il seme del successo.”

Napoleon Hill

Sbaglia, sbaglia e sbaglia ancora. Annota i tuoi sbagli quando pianifichi la tua settimana e affianco ad essi, scrivi il perché sono stati commessi e cosa imparare dagli stessi. Se fatto costantemente, questo processo ti porterà a un cambiamento inimmaginabile. Non sarai più la persona di un tempo, fidati.

Oltre agli sbagli, prendi nota anche i tuoi successi. Dopo un po’ di tempo, ti verrà voglia di rileggere le tue annotazioni e rimarrai sorpreso e fiero del tuo cambiamento.

La routine per essere più produttivo

Ora, tutto dipende da te. Sii avido di sapere e impara più trucchi possibili sulla produttività e come metterli in azione. Vedrai come i tuoi risultati cambieranno e cosi anche la tua vita.

“La produttività non è mai frutto del caso. È sempre il risultato di un impegno volto all’eccellenza, all’organizzazione intelligente e a sforzi mirati”.

Paul J.Meyer

Desideri approfondire l’argomento? Leggi:

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Copyright © 2020 Alpha4All Limited

Torna all'inizio